ITA_Per questo secondo numero di ANTICAMERA è nata la collaborazione tra Marni e il Corso di Laurea in Design della Moda della Scuola del Design del Politecnico di Milano. Un'esperienza che ha coinvolto gli studenti del terzo anno in un workshop volto ad indagare il concetto di arte e creatività.Punto di partenza del progetto è stato il movimento “Oulipo” (Officina di Letteratura Potenziale), composta tra gli altri da Raymond Queneau, François Le Lionnais, Jacques Roubaud e Georges Perec.

In particolare George Perec con il suo libro “La vita, istruzioni per l’uso” e la sua mania per le regole e la matematica come strumento creativo, sono stati gli elementi di partenza per definire un percorso creativo basato sulla individuazione di una regola, di un limite, di una formula che potesse generare un opera artistica; un opera il cui valore non fosse dato dal prodotto finale ma dal processo che ne ha determinato la genesi. Gli esiti di questo workshop sono presentati in questo secondo numero di Anticamera e su Waffling.

ENG_For this second issue of ANTICAMERA Marni collaborated with the Fashion Design Graduation Course of the Politecnico of Milan School of Design. This experience involved third year students in a workshop geared to studying the concept of art and creativity. The starting point of the project was the movement ‘Oulipo‘ (Officina di Letteratura Potenziale), whose members include Raymond Queneau, François Le Lionnais, Jacques Roubaud and Georges Perec.

In particular, George Perec with his book ‘Life: Instructions For Use’ and his mania for rules and mathematics as a creative instrument, were the initial elements for defining a creative path based on the individuation of a rule, a limit, a formula capable of generating an art work – a work whose value is not in the final product but in the process that created it. The results of this workshop are presented in this second issue of Anticamera and Waffling.

Creatività potenziale #1 / Potential creativity #1

Titolo/title: UN1C4
Studenti/Students: Desiree Alghisi, Andrea Badoni, Francesca Cisani, Martina Crippa, Anna Corraini

ITA_La matematica e le formule algebriche come base creativa, è questo il punto di partenza del progetto UN1C4. Un progetto che indaga il concetto di arte spostando l'interesse dal prodotto finale al suo processo creativo. Gli studenti hanno, così, lavorato sull'individuazione di una formula matematica che potesse generare diversi artefatti artistici.

“What’s your favorite film” è il risultato di questo progetto. Un caleidoscopio di storie creato attraverso una formula matematica che, in base alla posizione del film in un elenco dato, definisce il punto di inizio e di fine di ogni singola sequenza creando così una nuova sceneggiatura. Un film in potenza infinito, una storia in continua crescita. Un progetto in cui però non si perde il lato umano dell'atto creativo. La formula infatti prevede anche  piccole imperfezioni, veri e propri corto-circuiti narrativi, che in questo caso sono generati dalle SEDIE presentate da Marni per il Salone del Mobile 2012.

ENG_Mathematics and algebra formulas as a creative base - this is the starting point of the project UN1C4, a project that focuses on the concept of art, shifting the interest from the finished product to its creative process. The students worked on individuating a mathematical formula that could generate different artistic artefacts.

‘What’s your favorite film‘ is the result of this project. A kaleidoscope of stories created through a mathematical formula which, based on the position of the film in a given list, defines the starting and finishing point of each individual sequence, thus creating a new setting. A film with infinite potential, a constantly growing story. A project in which, however, the human side of the creative act is not lost. The formula, in fact, also includes small imperfections, true narrative ‘short circuits‘, which in this case are generated by the CHAIRS collection presented by Marni for the Milan Furniture Fair 2012.

LA LISTA / THE LIST

Elenco Film / The Film List

LA FORMULA / THE FORMULA

LA FORMULA / THE FORMULA

Creatività potenziale #2 / Potential creativity #2

Titolo/title: La cena.
Studenti/Students: Eugenia Sivilotti, Matteo Cestari, Debora Giugno, Camilla Timpanaro Chiara Pavan

ITA_Una cena può diventare un'opera d'arte? Da questa domanda ha preso forma il progetto La cena. Una performance che gli studenti hanno realizzato partendo da un vincolo numerico il numero 8. Una scelta nata casualmente, da un gioco, ma che ha poi guidato tutto il percorso progettuale. Un numero che diventa il fulcro e il vincolo per ogni loro scelta e gesto: 8 le portate da preparare; 8 il numero delle lettere degli ingredienti da comprare; 8 gli euro da spendere; 8 le aree geografiche di provenienza delle materie prime; 8 gli invitati alla cena; 8 le SEDIE del progetto Marni per il Salone del Mobile 2012 intorno alla tavola.

Il tutto raccontato però in 7 modi diversi, perché le regole sono fatte per essere infrante: 1. gli scontrini della spesa; 2. le coordinate geografiche dei negozi dove sono stati acquistati i prodotti; 3. le foto degli ingredienti; 4; il video della preparazione; 5 l'elenco delle portate; 6. la foto della tavola; 7. l'audio della cena.

ENG_Can a dinner become a work of art? This is the question that gave shape to the project ‘La cena‘, a performance created by the students on the basis of a given number – number 8. The idea was born casually, from a game, but later became the guide of the entire project, the central and binding element on which all their decisions and actions were based. 8 is the number of dishes prepared; 8 is the number of letters composing the ingredients bought; 8 the euros to be spent; 8 the geographical areas from where the raw materials originated; 8 the invitations to the dinner; 8 the number of CHAIRS featured in the Marni project for the Milan Furniture Fair 2012 around the table.

The entire project, however, was narrated in 7 different ways (because, after all, rules are made to be broken): 1. the shopping receipts; 2. the geographic co-ordinates of the stores where the products were bought; 3. the photos of the ingredients; 4. the video of the preparation; 5 the list of dishes; 6. the photo of the table; 7. the audio of the dinner.

COSA E DOVE / WHAT AND WHERE

COSA E DOVE / WHAT AND WHERE

INGREDIENTI / INGREDIENTS

INGREDIENTI / INGREDIENTS